La casta di Siena

Blog non ufficiale del libro-denuncia sul sistema di potere senese

Posts Tagged ‘liste civiche’

MPS ed Antonveneta: la mozione delle liste civiche senesi

Posted by grilliparlantisiena su giugno 26, 2008

Mozione

I sottoscritti Consiglieri Comunali delle Liste Civiche Senesi

Preso atto


Che per quanto pubblicato nei siti della Banca Monte dei Paschi di Siena Spa e di Borsa Italiana e dalle notizie diffuse dalla stampa finanziaria nazionale si sono appresi dettagli riguardanti l’acquisizione della Banca Antonveneta con forti elementi di divergenza rispetto a quanto originariamente dichiarato anche nelle comunicazioni diramate dalla Fondazione Monte dei Paschi;


Considerato


Che l’operazione stessa è la ragione principale del continuo ribasso registrato nella quotazione del titolo Monte Paschi che sta producendo un danno ai piccoli azionisti (ivi compresi i dipendenti della Banca e le famiglie senesi) e costituisce un “impegno” straordinario in termini di risorse patrimoniali della Fondazione e di rischi sulla sua futura redditività;


Chiedono


Che venga al più presto effettuata una riunione con il Presidente della Fondazione Monte Paschi perché lo stesso informi se tali nuovi elementi erano già a conoscenza sua e degli organi amministrativi dell’Ente, in particolare per quanto riguarda i seguenti fatti, dichiarati nel documento informativo ora reso di pubblica conoscenza:
· che la banca non ha effettuato una formale due diligence finalizzata all’aggiustamento del prezzo di acquisizione e che le è stato consentito, solo dopo la sottoscrizione dell’Accordo, di effettuare una verifica conoscitiva (due diligence) sulle principali tematiche contabili, fiscali e legali del Gruppo Antonveneta.;
· che ai fini della determinazione del prezzo non sono state redatte perizie di stima;
· che BMPS ha acquisito Banca Antonveneta da ABN AMRO;
· che il valore complessivamente pagato quale prezzo di acquisizione del Gruppo Antonveneta è ammontato a miliardi di Euro 10,124 (e non 9,000 come precedentemente annunciato) comprendendovi altri oneri tra i quali 230 milioni per interessi calcolati sul Prezzo Base dalla data di stipula del contratto di cessione (8 novembre 2007) sino alla data di closing dell’operazione (30 maggio 2008);
· che la banca sarà chiamata (come nuova Capogruppo di Antonveneta) a sostituire le linee di finanziamento che ABN AMRO aveva accordato a Banca Antonveneta per un importo complessivo di circa Euro 7.500 milioni,
· che tale processo di sostituzione non rientra nelle condizioni previste dal contratto di acquisizione e che, in assenza di tutte le informazioni addizionali (valutazioni, perizie, ecc.) necessarie per una determinazione sufficientemente attendibile delle attività, passività, attività potenziali e passività potenziali del Gruppo Antonveneta, si è preliminarmente proceduto ad iscrivere nella voce “Avviamenti” la differenza, pari a Euro 7.292 milioni, tra il costo complessivo dell’acquisizione e il patrimonio netto consolidato del Gruppo Antonveneta al 31 dicembre 2007, al netto dei propri avviamenti residui (Euro 625 milioni), come risultante dopo il processo di deconsolidamento del Guppo Interbanca;
· che, tra i rischi, viene preventivato nel documento informativo quello della perdita di clienti e di personale di rilievo da parte della società acquisita e di difficoltà relative al coordinamento del management e che, pertanto, si afferma che il processo di integrazione tra BMPS e il gruppo facente capo a Banca Antonveneta potrebbe non essere completato ovvero essere completato con tempi e modi diversi da quelli originariamente pianificati e comportare costi non previsti dalla Società;


Ritenuto


che l’argomento, per la sua oggettiva rilevanza anche in prospettiva, debba, per la fonte pubblica di provenienza, formare oggetto di specifico incontro volto a chiarire i termini suesposti, in modo da confermare o eventualmente smentire gli stessi;

Impegnano


Il Sindaco a promuovere il richiesto incontro nei tempi più rapidi.

Siena 24 giugno 2008

Liste Civiche Senesi
Mario Ascheri
Marco Falorni
Pierluigi Piccini
Franco Bossini
Vittorio Stelo

Annunci

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le Liste Civiche denunciano la mancanza di trasparenza sulle nomine MPS, e non solo

Posted by grilliparlantisiena su aprile 2, 2008

Pubblichiamo un comunicato stampa delle liste civiche senesi:

“Nel pieno di una campagna elettorale fortemente minacciata dall’astensionismo e dalla protesta contro le caste di potere, tutte le forze politiche si scoprono virtuose e, chi più chi meno, accennano pentimenti e, soprattutto, dichiarano buoni propositi di ridare spazio all’effcienza e alle professionalità togliendo il piede dall’acceleratore del favoritismo politico e del clientelismo. “Privilegiare il merito” sembra essere diventato un impegno generalizzato che, qualora si trasformasse in atti e comportamenti coerenti, sarebbe colto con sollievo e soddisfazione da chi, come noi delle Liste Civiche senesi, ne ha fatto un terreno d’intervento continuo e si è dovuto misurare anche nel consiglio comunale con posizioni aspre di chiusura rispetto al perverso sistema delle nomine in vigore nel nostro territorio.
In tale contesto generale consideriamo ancor più offensive per l’intera comunità senese le scelte appena compiute riguardo alle nomine nei consigli di amministrazione e nei collegi sindacali di numerose società facenti parte del gruppo Montepaschi, nomine che non hanno tenuto in alcun conto le esigenze di trasparente selezione delle competenze e delle professionalità, il principio dell’unicità degli incarichi, dell’equità dei compensi, del ricambio dei ruoli e del­la valorizzazione dei legami con il territorio.
Abbiamo invece di fronte una rosa di nominati in gran parte caratterizzata dalla appartenenza ai partiti delle maggioranza locale, soprattutto della componente ex Ds ma non solo, con troppi casi di duplicazione con altri incarichi nello stesso gruppo bancario, confermando una strategia che è tesa esclusivamente a perpetuare la concentrazione dei poteri in poche mani. Riteniamo che tali comportamenti siano non solo censurabili sul piano etico e dannosi per la qualità dei vertici delle aziende interessate, ma rappresentino anche una minaccia per la vita democratica, andando a creare pesanti ingerenze sulla vita sociale e sulla manifestazione del consenso elettorale, oltre a rendere i partiti sempre più dipendenti economicamente dai contributi dei nominati piuttosto che dal sostegno dei normali iscritti.
Per questi motivi le Liste Civiche Senesi denunciano pertanto pubblicamente le responsabilità che le forze politiche della maggioranza locale e gli amministratori del Comune e della Provincia si sono assunte nuovamente con queste nomine e sottolineano all’attenzione dei cittadini la grave contraddizione tra tali comportamenti e gli impegni proclamati nella campagna elettorale”.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »