La casta di Siena

Blog non ufficiale del libro-denuncia sul sistema di potere senese

Archive for the ‘Notizie’ Category

“Le mani sulla città” di Raffaele Ascheri

Posted by grilliparlantisiena su maggio 4, 2009

Da Il CIttadiniOnLine:

Raffaele Ascheri, dopo il suo libro “La Casta di Siena” ci riprova a smuovere le acque della vita pubblica senese con “La Mani sulla città”. “Un’inchiesta sulla questione morale a Siena e nel senese”è sottotitolo. Un lavoro che, ha spiegato nel corso della presentazione di questa mattina l’autore, “nasce dal fatto che a Siena c’è mancanza di una stampa libera per cui ho cercato di dare uno sguardo diverso da quello che mostrano di avere la stampa, la radio e la televisione. Se esistesse una stampa libera – ha argomentato ancora Ascheri- credo non avrei scritto questo libro e l’altro”.

Nei 26 capitoli del libro ce n’è per tutti. Per la stampa locale e chi la dirige, per la chiesa senese, a partire dall’arcivescovo Antonio Buoncristiani e don Giuseppe Acampa, per gli uomini più rappresentativi della città: Giuseppe Mussari, presidente della Banca Mps, Gabriello Mancini, presidente della Fondazione, il sindaco Maurizio Cenni, il presidente della Mens Sana Ferdinando Minucci. Ma scrive anche delle vicende del Brunello, di concorsi universitari, del partito democratico, della geotermia amiatina, della “ipercementificazione” di Siena.

Annunci

Posted in Notizie | 2 Comments »

Giuseppe Mussari confermato alla presidenza per i prossimi tre anni

Posted by grilliparlantisiena su maggio 4, 2009

Da Valdelsa.net:

Giuseppe Mussari è stato confermato presidente della Banca Monte dei Paschi di Siena, dopo il voto dell’assemblea di Mps che si è svolta ieri a Siena.

ma non tutti sono soddisfatti della scelta ! MercatoLibero pubblica alcuni interventi dei soci MPS:

Intervento di Franco Bossini all’Assemblea del 24 aprile 2009

Le scelte compiute dagli amministratori della nostra società, come vedete, producono su noi soci degli effetti che vanno ben oltre la pur pesante perdita di valore delle nostre azioni, il loro annacquamento attraverso il raddoppio del loro numero, il pauroso calo della misura del dividendo. Pongono anche serie ipoteche sulla redditività dei prossimi anni e sulla congruità patrimoniale rispetto al ruolo che ci compete come terzo gruppo bancario italiano. Il mio giudizio sul bilancio 2008, che è oggi all’ordine del giorno, è pertanto nettamente negativo ed in sede di votazione depositerò il mio voto contrario.

Assemblea del 29 aprile 2009 – Intervento del socio Renato Lucci

Riguardo la situazione attuale, oltre a registrare il sopra detto indebitamento verso il sistema bancario per 10 miliardi, che non credo si sia ridotto in questo primo trimestre del 2009, ho visto nelle informazioni sul patrimonio consolidato che il totale degli strumenti ibridi e dei subordinati computabili sfiora ormai i 6 miliardi di euro essendo aumentato nel 2008 di ben 2,9 miliardi. Si tratta, in parte, di convertibili che potranno tramutarsi in azioni ed incidere sui soci. In ogni caso, questi strumenti contengono un onere per interessi, che in un caso raggiunge il 7,44% fisso, che penso non si sia ancora pienamente riflesso sul nostro bilancio almeno per le emissioni del 2008 e che, nei prossimi anni, andrà ad assorbire una parte non secondaria dei futuri utili.

l mio giudizio di sintesi è che il bilancio 2008 presenta rilevanti punti critici ben oltre gli effetti della sfavorevole congiuntura ed in ragione principalmente della inopportuna, intempestiva ed onerosa acquisizione di Banca Antonveneta. Resta l’impressione che a questo siano da aggiungere anche errate politiche nella gestione del personale, particolarmente delicata non solo in presenza di fusioni, nel controllo dei costi e nel presidio delle attività commerciali, argomenti che non posso qui approfondire.

Annuncio pertanto il mio voto contrario all’approvazione di un bilancio che, privo dei benefici fiscali straordinari e delle altre poste soggettive che ho sopra illustrato, è in consistente perdita ed alla distribuzione di un dividendo che, seppur modestissimo, è comunque immotivato, pur essendo consapevole che ciò serve soprattutto ad evitare i ben più rilevanti effetti negativi che deriverebbero da una conseguente mancata corresponsione degli interessi ai sottoscrittori dei subordinati.

Posted in Notizie | 2 Comments »

Assolto Don Acampa sul caso del Commendone

Posted by grilliparlantisiena su gennaio 15, 2009

Da SienaNews:

A sottolineare il favoritismo a vantaggio di un imprenditore del Nord, ovvero il re delle scarpe Riccardo Caovilla, una vettura Audi A3 regalata a monsignor Acampa, all’epoca economo della curia senese. Ieri però la situzione si è ribaltata e don Acampa è stato assolto dalla pesante accusa insieme allo stesso imprenditore Caovilla. Nessun raggiro, nessun favoritismo nella trattativa, anche per il pubblico ministero.



Posted in Notizie | 1 Comment »

L’arcivescovo Buoncristiani “molla” ?

Posted by grilliparlantisiena su dicembre 1, 2008

Da IlCittadinoOnline:

SIENA. Monsignor Antonio Buoncristiani, arcivescovo della diocesi di Siena e Montalcino, potrebbe lasciare prima di Natale l’incarico che ha assunto il 23 maggio del 2001.

Si tratta di una voce che abbiamo raccolto da una fonte attendibile del mondo cattolico senese, di cui una parte consistente, sacerdoti compresi, ha sempre mostrato un forte disagio per le vicende che hanno coinvolto monsignor Giuseppe Acampa. L’economo della curia è attualmente sotto processo in relazione all’incendio avvenuto nella sede dell’economato della stessa curia il 2 aprile del 2006. Una vicenda che ha fatto molto scalpore anche a livello nazionale.

Per principio è giusto non dare troppo peso alle “voci”. Aspettiamo una smentita/conferma ufficiale della Curia senese.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mps apre agli aiuti di Stato

Posted by grilliparlantisiena su novembre 17, 2008

Da ADNKronos:

Roma, 15 nov – (Ign) – Mps potrebbe attingere ai fondi pubblici per almeno un miliardo. A spiegarlo, in un’intervista a ‘Il Sole 24 Ore’, è il direttore generale Antonio Vigni precisando anche come un’operazione di questo tipo sarebbe realizzata d’intesa con le altre principali banche del Paese.

….

Tranquillo il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Alessandro Starnini (Pd), eletto a Siena secondo il quale ”non ci siano problemi di ‘senesita”’ della banca, ”si parla di aiuti del governo per tutte le banche. Il tema non riguarda solo il Monte dei Paschi” e comunque ”le radici senesi del Monte non saranno minimamnente toccate”.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Santander intenzionata a comprare la banca MPS ?

Posted by grilliparlantisiena su novembre 3, 2008

Da ApCOM:

Milano, 1 nov. (Apcom) – La banca spagnola Santander sarebbe pronta a sbarcare in Italia entro l’anno, comprando il Monte dei Paschi di Siena: lo rivela un retroscena del Sole 24Ore. Secondo il quotidiano finanziario ad annunciarlo è stato lo stesso patron dell’istituto Emilio Botin a Mosca, durante un dopocena in compagnia di importanti rappresentanti della nomenklatura industriale e finanziaria del Paese. In particolare Botin avrebbe confidato ai presenti che “avrebbe festeggiato il nuovo anno regalandosi qualcosa in Italia”, sciogliendo poi i dubbi nominando chiaramente Mps come oggetto del suo interesse. La banca senese, scrive il Sole, subirebbe così “una sorta di contrappasso: verrebbe comprata dalla banca da cui ha appena comprato, e non a prezzi di saldo, quell’Antonveneta che il Santander aveva ricevuto in dote dallo spezzatino di Abn Amro”. C’è n’è abbastanza perchè chi deve preoccuparsi, aggiunge il quotidiano, tifosi dell’italianità in primis, cominci a farlo. Qualcuno a Siena avrebbe espresso dubbi sul concretizzarsi dell’idea di Botin, ma se a rivelarle “è colui che oggi è il più importante banchiere del pianeta, forse preoccuparsi è lecito” aggiunge il Sole.

Negli altri paesi europei l’intervento statale per la crisi finanziaria si è accompagnato a un’ondata di fusioni e acquisizioni: in Italia ci si è limitati a discutere se e con che modalità il governo debba intervenire. “L’unico modo per evitare l’intervento della mano pubblica, poco gradito ai banchieri – spiega il Sole – è quello di dare il via a un ulteriore processo di aggregazione”.

Da celebrare in una lotta contro il tempo perchè Natale è vicino, Capodanno pure e Botin non è un uomo che parla a vanvera”.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fondazione Mps, Parlangeli nel Cda di Mediobanca

Posted by grilliparlantisiena su ottobre 29, 2008

Da SienaNews:

La Fondazione Mps entra nel Cda di Mediobanca. Soddisfazione viene espressa dal presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Gabriello Mancini, per l’elezione nel consiglio di amministrazione di Mediobanca del direttore generale (provveditore), Marco Parlangeli, in rappresentanza della lista di minoranza presentata dalla Fondazione stessa.

….

Marco Parlangeli è nato a Siena nel 1960.
È direttore generale della Fondazione Mps dal 2003. Membro del Comitato di Supporto di Cassa Depositi e Prestiti Spa, del Consiglio di amministrazione di F2i (Fondi italiani per le infrastrutture SGR SPA), del Comitato di Investimento di Idea I Fund of Funds, dell’Advisory Board di Clessidra SGR, del Consiglio di amministrazione della Fondazione Accademia Chigiana, del Consiglio di indirizzo della Fondazione Ravello. E’ tesoriere dell’European Foundation Centre e come tale membro del Management Committee e del Governing Council. E’ presidente di Siena Biotech, la società strumentale della Fondazione Mps che opera nel settore della ricerca biotecnologica

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Il Comune di Siena diventa proprietario unico di Siena Parcheggi Spa

Posted by grilliparlantisiena su ottobre 24, 2008

Da Valdelsa.net:

Una nuova forma di governo per la mobilità cittadina e per la politica della sosta. Diventa interamente pubblico il capitale della Società Siena Parcheggi, il Comune di Siena acquisirà le azioni dei soci privati della società che attualmente si occupa della realizzazione e della gestione dei parcheggi del capoluogo. Durante la conferenza stampa di presentazione il Sindaco di Siena Maurizio Cenni ed il Presidente di Siena Parcheggi Albero Flori hanno illustrato il progetto di acquisizione della società approvato ieri dal consiglio comunale.

….a somma stanziata per far fronte alle acquisizioni, secondo il valore calcolato dall’advisor, è di 2,1 milioni di euro. L’atto di acquisizione è già previsto dal bilancio di previsione 2008 e quindi coperto, propedeutico all’accensione del mutuo che servirà per acquisire la società.

Le Liste Civiche senesi hanno chiesto chiarimenti, che sembra non siano arrivati.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mussari GO HOME !

Posted by grilliparlantisiena su ottobre 23, 2008

Tra parentesi, quasi nascosto, in un articolo del Cittadino OnLine:

Alberto Monaci, che per sé ambisce alla poltrona della Fondazione – Gabriello Mancini tornerebbe così  tra le sue torri a fare il sindaco – o della Banca Monte dei Paschi  (via Giuseppe Mussari che ritorna a fare l’avvocato), potrebbe chiedere un posto anche per il fratello Alfredo, mettendolo appunto sullo scranno più alto di Palazzo Comunale.

L’uomo che ha portato la Banca MPS nel mondo, che doveva rimanere ben saldo alla poltrona, adesso se ne andrà ?

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Richiesta di risarcimento della Curia a Raffaele Ascheri

Posted by grilliparlantisiena su ottobre 21, 2008

600.000 euro per “danni all’immagine” sono stati chiesti dall’Arcivescovo Buoncristiani, Don Acampa e la Curia senese (200.000 euro cadauno). Ma alla conferenza stampa di ieri, Raffaele Ascheri non  è sembrato per nulla preoccupato delle “accuse”. Da IlCittadino OnLine:

E’ stata fissata per il prossimo 9 gennaio l’udienza per la causa civile intentata dalla Curia senese nei confronti di Raffaele Ascheri, autore de “La Casta di Siena”, uno dei libri più letti in città negli ultimi mesi.

Non sarà un processo penale, ma quello che si dirà nel corso del processo civile sarà certamente molto interessante, anche in relazione proprio al processo penale che vede coinvolto don Acampa.

Ha infatti citato una informativa della polizia giudiziaria sul sacerdote nella quale viene descritto come “uomo di affari, uomo di potere con relazioni sociali, politiche ed economiche di alto livello” e ancora “punto di riferimento e centro nevralgico di tutti i soggetti di spicco della finanza senese e del mondo imprenditoriale”.

“Acampa – ha detto Ascheri – ha la delega al 100 per cento per la gestione di tutti i beni immobili e della finanza, cosa unica in Italia”. E non sono mancate considerazioni sul malumore del mondo cattolico senese che non gradisce quel che sta succedendo. Tanto che in molti avrebbero espresso ad Ascheri l’intenzione di non fare lasciti alla Curia fino a che tutto non sarà chiarito.

Posted in Notizie | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »